OFS Italia - OFS Italia

«Fu crocifisso per noi»

Immagine correlata

Ebbe paura Gesù, quando l'ora di consegnarsi era ormai arrivata. Chissà come e quanto la sua voce tremava, mentre rivolgeva al Padre amato le sue preghiere, mentre rinnovava l'abbandono totale alla Sua volontà. Nessuno era lì a sostenere il suo dolore, neppure i suoi discepoli riuscirono a reggere il peso dell'attesa angosciosa. In pochi ebbero il coraggio di farsi vedere sotto quella croce innalzata, a guardare morire umiliato colui che per loro non fu solo il rabbì, ma anche e soprattutto il Cristo di Dio.

Gesù «fu crocifisso per noi», anche per tutti coloro che lo rinnegarono e lo mandarono in croce, preferendogli un malfattore. Anche per chi gli rimase indifferente, e scelse di non prendere una posizione, come Pilato. Guardare oggi al legno della croce, sul quale Cristo venne appeso, significa guardare ai peccati con i quali anche noi compiamo infinite crocifissioni a motivo del nostro egoismo. Significa considerare che uno di quei chiodi viene conficcato anche da noi, che una goccia di quel sangue viene versato anche per causa nostra. Così quel "per noi" può significare non solo "a favore", ma anche "a motivo"... Tuttavia, sotto quella croce possiamo trovare l'amore incondizionato del Dio-misericordia, la Sua ultima parola davanti al peccato.

Share

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo SOLO cookie tecnici. NON vengono utilizzati cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali o raccogliere dati personali. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie tecnici; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information