OFS Italia - Santa Pasqua 2019: il messaggio del Ministro nazionale

Santa Pasqua 2019: il messaggio del Ministro nazionale

A tutti i francescani secolari d’Italia

Eccomi qui, di nuovo, all’inizio di una nuova Settimana Santa, che mi immerge nel mistero pasquale. La settimana centrale della liturgia, quella che dà il senso a tutto il resto. Se Gesù non fosse risorto, vana sarebbe la nostra fede, ci insegna S. Paolo.
E io non posso far altro che immedesimarmi di nuovo in uno di quegli apostoli che si è addormentato il giovedì notte, dopo che Gesù gli aveva lavato i piedi e gli aveva dato il pane e il vino con la promessa di salvezza.
Neppure io, come loro, riesco a vegliare a stare con Gesù, a comprendere il dramma che stava per compiersi;
e ancora, non riesco a sopportare il peso della sensazione di sconfitta, non riesco a guardare quel Gesù che dopo la flagellazione e dopo essere stato caricato della croce vi viene appeso. E resta lì a cercare con lo sguardo me e ognuno di noi, noi che siamo fuggiti. Fuggo. Come Matteo, Pietro, Giacomo, Andrea, Filippo... tutti i suoi, tranne Giovanni che sta con la Madre, sul calvario, sotto quel legno tremendo. Vorrei essere come Giovanni che resta abbracciato a Maria e guarda Gesù morente. Forse anche lui ancora non capisce, ma resta. Invece io scappo, mi nascondo, non capisco, me ne torno a casa, come i due discepoli di Emmaus.
Incomprensione, fallimento, paura, tutti sentimenti legittimi, che tante volte provo, proviamo, per mille motivi, mille situazioni pesanti.

 

Ma Gesù è veramente risorto (cfr. Lc 24,34). Non è morto invano. Non è tutto finito.
E’ veramente risorto: non apparentemente, non simbolicamente, non probabilmente, ma veramente - come afferma Ermes Ronchi -. È risorto. Veramente.
E cambia tutto! È il lutto che si trasforma in pace, è il pianto che si trasforma in gioia. E’ l’assurdo che si trasforma in vero, è l’acqua che si trasforma in vino. È l’amore che trionfa e non può non trasformare la mia e la tua paura, la mia e la tua sofferenza, la mia e la tua inadeguatezza, la mia e la tua tristezza.
Gesù è veramente risorto!
“Dice il Signore Dio: ecco apro i vostri sepolcri, vi resuscito dalle vostre tombe, o popolo mio. Riconoscerete che io sono il Signore quando aprirò le vostre tombe e vi risusciterò dai vostri sepolcri, o popolo mio...... Farò entrare in voi il mio spirito e rivivrete” (Ez. 37, 12-14).
Il mio augurio in questa Pasqua che ci facciamo inondare dallo Spirito del Risorto che fa nuove tutte le cose.

Paola Braggion

Share

L'Universo Francescano

Image Caption
Image Caption
Image Caption
Image Caption
Image Caption
Image Caption
Image Caption
Image Caption
Image Caption
Image Caption
Image Caption
Image Caption

 

Ordine Francescano Secolare d'Italia :: Segretariato Nazionale :: Viale delle Mura Aurelie, 9 :: 00165 ROMA :: Tel. 06 632494 ::  Fax. 06 94443050 :: Lun Mer Ven 9-13 :: Mar Gio 15.30-17.30


Grafica: Gianluca Garbuglia - Realizzazione tecnica: Zingrillo Costanzo

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo SOLO cookie tecnici. NON vengono utilizzati cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali o raccogliere dati personali. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie tecnici; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information