OFS Italia - OFS Italia

Il Vangelo di oggi

«Gli spiriti immondi gridavano: Tu sei il Figlio di Dio! Ma egli imponeva loro severamente di non svelare chi egli fosse»

Giovedì  18 Gennaio 2018
S. Margherita d'Ungheria
2.a  settimana del T.O.

 

Dal Vangelo di Marco  (Mc 3,7-12)

In quel tempo, Gesù con i suoi discepoli si ritirò presso il mare e lo seguì molta folla dalla Galilea. Dalla Giudea e da Gerusalemme, dall'Idumea e da oltre il Giordano e dalle parti di Tiro e Sidone, una grande folla, sentendo quanto faceva, andò da lui. Allora egli disse ai suoi discepoli di tenergli pronta una barca, a causa della folla, perché non lo schiacciassero. Infatti aveva guarito molti, cosicché quanti avevano qualche male si gettavano su di lui per toccarlo. Gli spiriti impuri, quando lo vedevano, cadevano ai suoi piedi e gridavano: «Tu sei il Figlio di Dio!». Ma egli imponeva loro severamente di non svelare chi egli fosse. 

 



≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈ 

Sant'Alfonso Maria de' Liguori, (1696-1787), vescovo e dottore della Chiesa 
5° discorso per la novena di Natale

 

"Quanti avevano qualche male gli si gettavano addosso per toccarlo"

      "Dite agli smarriti di cuore: Coraggio! Non temete; ecco il vostro Dio... Egli viene a salvarvi" (Is 35,4). Questa profezia si è realizzata: m sia permesso di esclamare ora con gioia: Rallegratevi  figli di Adamo, rallegratevi; dopo ogni scoraggiamento! Alla vista della vostra debolezza ed impotenza a resistere al nemico "bandite ogni paura, Dio stesso viene e vi salverà". In che modo è venuto lui stesso e vi ha salvati? Dandovi la forza necessaria per affrontare e superare tutti gli ostacoli alla vostra salvezza. E in che modo il Redentore vi ha procurato questa forza? Facendosi debole, da forte e potente che era; ha preso su di sé la nostra debolezza e ci ha comunicato la sua forza... 

      Dio è onnipotente: "Signore, esclama Isaia, chi resisterà alla forza del tuo braccio?" (40,10)... Ma le ferite fatte all'uomo dal peccato l'avevano talmente indebolito che era incapace di resistere ai nemici. Cosa ha fatto allora il Verbo eterno, la Parola di Dio? Da forte e onnipotente si è fatto debole; si è rivestito della debolezza carnale dell'uomo per procurare all'uomo stesso coi suoi meriti la forza d'animo necessaria...; si è fatto bambino...Infine, al termine della vita, nell'orto degli ulivi, si è caricato di pesi dai quali non poteva esimersi. Nel pretorio è legato alla colonna per essere flagellato. Poi, con la croce sulle spalle, cade più volte nel cammino, ormai senza forze. Inchiodato sulla croce, non può liberarsi... Siamo deboli? Abbiamo fiducia in Gesù Cristo e potremo tutto: "Tutto posso in colui che mi dà la forza"(Fil 4,13). Posso  tutto, non per le mie forze, ma per quelle che i meriti del mio Redentore mi hanno ottenute.

 

 (©Evangelizo.org)

 

≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈ 

 

Signore, fammi buono amico di tutti,

fa' che la mia persona ispiri fiducia

a chi soffre e si lamenta,

a chi cerca luce lontano da Te,

a chi vorrebbe incominciare e non sa come,

a chi vorrebbe confidarsi e non se ne sente capace.

Signore aiutami

perchè non passi accanto a nessuno

con il volto indifferente,

con il cuore chiuso,

con il passo affrettato.

Signore aiutami ad accorgermi subito

di quelli che mi stanno accanto,

di quelli che sono preoccupati e disorientati,

di quelli che si sentono isolati senza volerlo.

Signore, dammi una sensibilità

che sappia andare incontro ai cuori.

Signore, liberami dall'egoismo

perchè Ti possa servire,

perchè Ti possa amare,

perchè Ti possa ascoltare

in ogni fratello

che mi fai incontrare.

Share

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo SOLO cookie tecnici. NON vengono utilizzati cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali o raccogliere dati personali. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie tecnici; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information