OFS Italia - Basilicata

OFS e Gifra in preghiera per la pace

 

L'Ordine Francescano Secolare e la Gioventù Francescana d'Italia invitano tutti a pregare per la PACE.

Sono giorni difficili in Medio Oriente; in particolare, nell’amata e martoriata Siria.

Ci uniamo all'appello lanciato durante l'Angelus di ieri, 13 Ottobre, da Papa Francesco:
"A tutti gli attori coinvolti e anche alla Comunità Internazionale; per favore, rinnovo l’appello ad impegnarsi con sincerità, con onestà e trasparenza sulla strada del dialogo per cercare soluzioni efficaci."

OFS e Gifra aderiscono all'appello al Presidente del Consiglio sul caso SeaWatch

 

L’Ordine Francescano Secolare e la Gioventù Francescana d’Italia aderiscono ufficialmente all’appello nato su iniziativa di Azione Cattolica e rivolto al Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, affinché si consenta lo sbarco immediato delle 42 persone a bordo della Sea Watch.

I responsabili  nazionali Ofs e Gifra si uniscono nel chiedere alle istituzioni “il coraggio di rinunciare a una inutile prova di forza, dimostrando un sussulto di umanità che renderebbe orgogliosi gli italiani”.

Aderiscono all’appello anche il Centro Astalli, il Movimento dei Focolari, la FOCSIV, la Fondazione Papa Giovanni XXIII, il MASCI, il MEIC, il Rinnovamento nello Spirito Santo.

La francescana secolare Edvige Carboni sarà beata il 15 giugno

La Postulazione della Causa di Beatificazione della francescana secolare Edvige Carboni (1880 - 1952) ha comunicato la concessione di Papa Francesco che la celebrazione del Rito di Beatificazione della Venerabile Serva di Dio Edvige Carboni abbia luogo a Pozzomaggiore (Sassari) sabato 15 giugno 2019.

Rappresentante di Sua Santità sarà il Card. Giovanni Angelo Becciu, Prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi, che presiederà la solenne cerimonia. Lo comunica in una nota l'Ufficio per le Comunicazioni Sociali della Diocesi di Alghero-Bosa: la notizia è giunta alla Postulazione tramite la Segreteria di Stato Vaticana a firma del Sostituto, Mons. Edgar Peña.

Nel comunicato si sottolinea la grande gioia e soddisfazione dal Vescovo diocesano e dagli attori della Causa, la Parrocchia di San Giorgio martire con il suo Movimento di Pozzomaggiore intitolato alla nuova Beata e i Rev.mi Padri Passionisti della Provincia della Presentazione.

Membro del Terz'Ordine Francescano dal 1906, Edvige Carboni visse i suoi giorni nell’umiltà silenziosa arricchiti dalla preghiera assidua, dai suoi lavori di ricamo e la carità verso tutti: la famiglia, la parrocchia, i poveri, gli ammalati, i disoccupati, le spose senza dote e istituti religiosi. Entrò nell’intimità divina sino ad essere arricchita di carismi e configurata nella sua carne a Gesù crocifisso. Offrì tutta se stessa a Dio per i peccatori e per il decadimento morale di cui spesso il Signore si lamentava con lei.

Santa Pasqua 2019: il messaggio del Ministro nazionale

A tutti i francescani secolari d’Italia

Eccomi qui, di nuovo, all’inizio di una nuova Settimana Santa, che mi immerge nel mistero pasquale. La settimana centrale della liturgia, quella che dà il senso a tutto il resto. Se Gesù non fosse risorto, vana sarebbe la nostra fede, ci insegna S. Paolo.
E io non posso far altro che immedesimarmi di nuovo in uno di quegli apostoli che si è addormentato il giovedì notte, dopo che Gesù gli aveva lavato i piedi e gli aveva dato il pane e il vino con la promessa di salvezza.
Neppure io, come loro, riesco a vegliare a stare con Gesù, a comprendere il dramma che stava per compiersi;
e ancora, non riesco a sopportare il peso della sensazione di sconfitta, non riesco a guardare quel Gesù che dopo la flagellazione e dopo essere stato caricato della croce vi viene appeso. E resta lì a cercare con lo sguardo me e ognuno di noi, noi che siamo fuggiti. Fuggo. Come Matteo, Pietro, Giacomo, Andrea, Filippo... tutti i suoi, tranne Giovanni che sta con la Madre, sul calvario, sotto quel legno tremendo. Vorrei essere come Giovanni che resta abbracciato a Maria e guarda Gesù morente. Forse anche lui ancora non capisce, ma resta. Invece io scappo, mi nascondo, non capisco, me ne torno a casa, come i due discepoli di Emmaus.
Incomprensione, fallimento, paura, tutti sentimenti legittimi, che tante volte provo, proviamo, per mille motivi, mille situazioni pesanti.

Padre Fabrizio Ciampicali è salito al Cielo. Il ricordo dell'OFS d'Italia

Riposa da ieri, sabato 9 febbraio, nel cimitero di Ladispoli, alle porte di Roma, la salma di fra Fabrizio Ciampicali Ofm. Un frate minore il cui ricordo è caro all’Ordine Francescano Secolare: Fabrizio è stato tra il 2007 e il 2011 assistente nazionale dell’Ofs d’Italia, in un momento di grande fatica della fraternità nazionale che era incamminata sulla strada del compimento dell’unità strutturale. Proprio il suo profilo gioviale, profondamente “romano”, portato per natura a sdrammatizzare le tensioni e a smussare gli angoli più acuti, ha dato un contributo importante alla “navigazione” della piccola barca dell’Ofs d’Italia al porto sicuro verso cui era diretta. 


Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo SOLO cookie tecnici. NON vengono utilizzati cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali o raccogliere dati personali. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie tecnici; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information